Itinerario dell'Unesco del Friuli Venezia Giulia

Itinerario dell’Unesco del Friuli Venezia Giulia.

1° giorno Cividale – Palmanova – Udine
Arrivo del gruppo a Udine in tarda mattinata a Cividale, fondata da Giulio Cesare con il nome di Forum Iulii, da cui viene il nome Friuli, divenne sede del primo ducato longobardo in Italia. Un patrimonio storico e artistico che nel 2011 è stato riconosciuto dall’UNESCO, ponendo Cividale all’inizio del percorso longobardo in Italia in un itinerario che consente di scoprire tesori stupendi. Visita guidata al Tempietto longobardo. Pranzo in ristorante e partenza per Palmanova la città Fortezza città-fortezza conservata in condizioni straordinarie. Monumento nazionale dal 1960, nel 2017 è entrata a far parte del Patrimonio Unesco nel sito transnazionale Opere di difesa veneziane tra il XVI e il XVII secolo: Stato da Terra –Stato da Mar occidentale. Quindi arrivo a Udine e visita guidata del centro storico con le sue piazze dal fascino veneziano e antichi palazzi: da piazza Libertà, definita “la più bella piazza veneziana sulla terraferma”, a piazza Matteotti (o delle Erbe). Udine nel Settecento fu la città di Giambattista Tiepolo che qui raggiunse la sua maturità artistica.
Cena e pernottamento in hotel.
2° giorno Udine – Aquileia – Grado
Prima colazione in hotel, partenza per Aquileia, considerata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità, visita guidata alla Basilica di Santa Maria Assunta dove si possono ammirare i famosi mosaici paleocristiani (IV sec.) la Cripta degli Scavi con i bellissimi mosaici della chiesa costruita nel IV secolo dal vescovo Teodoro sulle strutture di un’antica villa romana ed il Museo Archeologico Nazionale. Pranzo in ristorante e degustazione dei vini presso l’antica cantina. Proseguimento a Grado visita guidata della “città vecchia” con gli edifici paleocristiani della Basilica di Santa Eufemia, Il Battistero ottagonale annesso, il Lapidario e la Basilica di Santa Maria della Grazie. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento
3° giorno Forni di sopra e il Parco delle Dolomiti Friulane
Prima colazione in hotel, partenza per Forni di Sopra e il Parco delle Dolomiti Friulane. Il parco è situato sulle catene montuose racchiuse tra i corsi dei fiumi Tagliamento e Piave., Le vette dolomitiche, patrimonio dell’UNESCO, e gli splendidi scenari naturalistici rendono questa zona un vero e proprio paradiso per l’escursionismo, il trekking e l’alpinismo. Visita al centro faunistico e al Museo etnografico. Salita con la funivia a Malga Varmost e pranzo. Tempo per relax e passeggiate. Cena e Pernottamento in albergo.
4° giorno Forni di Sopra – Diga del Vajont – Erto Casso e il lago di Barcis
Prima colazione in hotel, partenza per la Diga del Vajont oggi in disuso, fu costruita tra il 1957 e il 1960 nel territorio del comune di Erto e Casso. E’ tristemente famosa per il disastro del 9 ottobre 1963, quando una frana del monte Toc precipitò nel bacino, facendolo traboccare e inondando il paese di Longarone, in provincia di Belluno, causando oltre 1900 vittime. Visita guidata alla diga e proseguimento per i paesi di Erto e Casso, resi famosi grazie allo scrittore Mauro Corona. Quindi arrivo al Lago di Barcis situato nel cuore della Valcellina. Il lago si trova a due passi dalla Riserva naturale forra del Cellina e dalla Foresta del Prescudin. Viaggio con il trenino turistico nei comuni di Barcis e Andreis attraverso la Strada Vecchia e la Forra del Cellina. Passeggiata sul ponte Tibetano. Sistemazione in albergo cena e pernottamento.
5° giorno Palù di Livenza – Sacile
Prima colazione in hotel, partenza per Malnisio e visita alla centrale idroelettrica “A. Pitter”. E’ uno splendido esempio di archeologia industriale dove è possibile ripercorrerne la storia e comprenderne il funzionamento. Al termine della visita, pranzo in ristorante e trasferimento al sito palafitticolo di Palù di Livenza – negli anni ’90 dello scorso secolo è stato possibile ricostruire almeno tre tipologie costruttive delle strutture palafitticole, cronologicamente databili tra il 4.500 e il 3.800 a.C. circa. I materiali rinvenuti e recuperati sono molto numerosi e costituiti principalmente da strumenti in pietra scheggiata, da frammenti ceramici e da resti lignei delle strutture delle capanne. Grazie all’eccezionalità della datazione dei ritrovamenti e al perfetto stato di conservazione dei resti archeologici, il Palù è stato iscritto nel 2011 nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Quindi visita all’Humus Park, il più importante evento italiano di Land Art (da land = terra, territorio, è una forma artistica che utilizza materiali naturali presi da un territorio le cui opere rimangono “in mostra” nel territorio stesso).
Al termine della visita partenza per le proprie località di provenienza.

Quote per persona in doppia valide dal 30 maggio al 31 ottobre 2018*
Min. 20 p.p   Mini. 30 p.p   Min. 40 p.p  Min. 50 p.p
495 €                       470 €          455 €           445 €

La quota include:

  • 4 notti in hotel 3* a Udine, Forni di Sopra e Barcis in camera doppia con servizi privati
  • Trattamento di mezza pensione in hotel (bevande incluse 1/4 vino e 1/2 minerale)
  • 5 pranzi in ristorante (bevande incluse 1/4 vino e 1/2 minerale)
  • Visite guidate come da programma
  • Ingressi ai Musei e Monumenti
  • Assicurazione Medico Bagaglio

La quota non include:

  • Viaggio in autopullman Gran Turismo, IVA, pedaggi, parcheggi, ZTL inclusi, vitto e alloggio autista
  • Mance ed extra di carattere personale e tutto quanto non specificato nella quota comprende
  • Supplemento sistemazione in camera singola € 80,00 per tutto il tour
    * Supplemento Alta Stagione a Luglio – Agosto € 40,00 p.p.

INVIA UNA RICHIESTA

Book Car

Car Name Price Per Day Availabel Cars Max People
Itinerario dell’Unesco del Friuli Venezia Giulia 445

Booking Information

Nome Prezzo Days Quantità Totale

SUMMARY

Booking 0
Extra Items 0
Totale 0

Customer Information

*
First Name is required.
*
Last Name is required.
*
Number Phone is required.
*
Address is required.
Note is required.
Thank You. Your booking have received and booking number is