19

Ago
2020

PIAZZA HORTIS TRIESTE

Piazza Hortis era un antico sito cimiteriale dell’epoca paleocristiana eppoi  venne creata a seguito della demolizione del 1788 di parte del convento duecentesco dei Frati Minori di San Francesco  annesso all’attuale

chiesa di Sant’Antonio Vecchio (oggi Beata Vergine del Soccorso). Prima i francesi la nominarono Piazza Lutzen per celebrare la vittoria di Napoleone, poi gli asburgo Piazza Lipsia per celebrare la sconfitta dei francesi eppoi Piazza Attilio Hortis come omaggio ad uno dei più illustri direttori in carica alla Biblioteca Civica che si affaccia direttamente sulla piazza.

La piazza è coperta quasi interamente da un’enorme giardino circa 2100 mq. di superficie ove si possono ammirare alberi pregiati. Al centro è posta un’opera di Giovanni Mayer e la statua di Jacopo Hortis. Nel 1822 la Biblioteca fu trasferita da Piazza Unità

 a Casa Biserini, edificio costruito su un’altra parte di demolizione del convento francescano.

Davanti alla Biblioteca Civica è collocata la statua dello scrittore Italo Svevo, simbolo della cultura letteraria della piazza. Opera del 2004 dello scultore triestino Nino Spagnoli.

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.

11 − nove =