28

Ago
2020

TRAM DI OPICINA TRIESTE

La Trenovia venne progettata alla fine del XIX secolo per collegare rapidamente il centro abitato di Opicina alla città di Trieste.La concessione per la costruzione della trenovia fu emanata il 28 ottobre 1901, e la linea, progettata dall’ingegner Geiringer e gestita dalla Società Anonima delle Piccole Ferrovie di Trieste (SPF), fu inaugurata il 9 settembre dell’anno successivo.
La motrice tranviaria già contraddistinta con il N° 411 è il più vecchio tram marciante ancora esistente oggi in Europa. Il 9 settembre 1902 la SOCIETA’ ANONIMA delle PICCOLE FERROVIE attivò il servizio della linea in questione e questo veicolo venne contrassegnato con il N° 1 nell’ambito di un parco rotabile iniziale di 6 unità.
Il percorso è lungo poco più di 5 km e va dal centro di Trieste, Piazza Oberdan,a livello del mare, fino una tratta interurbana di collegamento con la frazione di Villa Opicina sull’altopiano del Carso, a 329 m s.l.m.
Nel 1906, in occasione dell’apertura della ferrovia Transalpina, secondo collegamento ferroviario tra Trieste e Opicina, la tranvia fu prolungata dal capolinea carsico alla nuova stazione di Opicina.
Il nuovo tratto misurava 1,13 km e seguiva la via Nazionale per poi raggiungere, attraverso via di Prosecco, la stazione stessa.
Il tram percorre un tracciato molto panoramico di cui il punto saliente e più elevato è l’Obelisco, posto a 343 metri di altezza s.l.m. Lo stesso, intitolato a Francesco I d’Austria, è il punto panoramico per eccellenza lungo il tragitto della Tranvia di Opicina.
Da qui parte la suggestiva passeggiata panoramica sulla strada Napoleonica.
TEMPORANEAMENTE SOSPESO

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.

4 × 3 =