20

Ago
2020

BASILICA DI SAN SILVESTRO TRIESTE

 La Basilica di San Silvestro è a metà strada fra il Teatro Romano e la Cattedrale di San Giusto, nel rione di Cittavecchia, di fianco la chiesa di Santa Maria Maggiore e a pochi passi dall’Arco di Riccardo la basilica è attualmente il luogo di culto delle Comunità Evangeliche Riformate Elvetica e Valdese, ma  fino al 1784 fu un’importante chiesa di culto cattolico e anche la chiesa più antica della città. Sulla facciata c’è un rosone sopra a quella che fu la porta principale. La chiesa presenta una pianta di forma irregolare priva di abside, con una navata centrale e due navate laterali minori, il soffitto è a capriata. I resti degli affreschi che ancora si possono vedere risalgono all’inizio del XIV secolo e rappresentano scene della vita dell’Imperatore Costantino e l’Annunciazione.

 Alcuni membri della Comunità Evangelica di Confessione Elvetica, in gran parte immigrati svizzeri dai Grigioni (da cui l’intitolazione della via prospiciente la facciata con la piccola scalinata), la acquistarono e, dopo averla restaurata la riaprirono al culto riformato, dedicandola a Cristo Salvatore.

 A causa di un violento terremoto nel 1927 la chiesa fu molto danneggiata e fu poi restaurata con lo stile iniziale del trecento e, nel 1928, divenne monumento nazionale.

 

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.