30

Nov
2020

CASTELLO DI DUINO – TRIESTE

Il Castello di Duino si trova nel comune di Duino-Aurisina, a pochi chilometri da Trieste. Nel 1389, in sostituzione del Castelvecchio risalente al X secolo ancora visibile sullo sperone della roccia a picco sul mare, Ugone di Duino,capitano di Trieste, ordinò la costruzione di un Castello che fu edificato sulle rovine di un avamposto romano inglobando una torre del XVI secolo.

Di proprietà da oltre 420 anni della famiglia Della Torre di Valsassina prima e dei principi della Torre e Tasso poi, la storia del casato è legata alla gestione dei servizi postali che fu esercitata dalla famiglia, dal 1400 in poi, per più di 350 anni, in diversi stati europei, tra cui Italia, Austria, Germania, Ungheria e Paesi Bassi.

Il Castello durante la Prima Guerra Mondiale subì ingenti danni e fu in gran parte ricostruito. Fin dal 1600 numerose personalità importanti sia nel mondo politico che in quello artistico sono stati ospitati nel castello dei principi tra cui:Gabriele D’Annunzio,Franz Listz,Paul Valery,l’imperatrice Sissi e l’arciduca Francesco Ferdinando.

Il poeta praghese Reiner Maria Rilke, in un periodo della sua vita, fu ospite della Principessa Maria della Torre e Tasso a cui dedicò le “Elegie Duinesi” che erano state ideate e iniziate durante le lunghe passeggiate che il poeta era solito fare intorno al Castello.In omaggio al poeta è stato inaugurato nel 1987 “

Il sentiero Rilke”,una passeggiata panoramica,al limite del costone carsico a picco sul mare, di 2 chilometri che congiunge le località di Duino e Sistiana.Durante il percorso ci sono alcune postazioni belliche aperte sul mare.Dal maniero si gode uno stupendo panorama sulle ripide pareti rocciose a strapiombo sul mare.

Il Castello ha un magnifico parco con 21.000 fiori a rotazione periodica. viali romantici pieno di statue e reperti archeologici,

e dalle meravigliose terrazze e dagli spalti si gode di un panorama stupendo sul mare.

ll Castello durante la Prima Guerra Mondiale subì ingenti danni e fu in gran parte ricostruito. Sotto il parco del Castello,a 18 metri di profondità, si trova un bunker costruito durante la seconda guerra mondiale nella roccia. Oggi è visitabile ed è stato trasformato in un mini-museo con cimeli d’epoca  esposti in una grande sala di ben 400 metri quadrati.

Leave your comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.

20 − 11 =